Accessori utili per Reflex

Ok, vi siete comprati la macchina fotografica reflex, Canon o Nikon che sia e ora volete iniziare a girare a scattare foto.
Non voglio spegnere il vostro entusiasmo ma non basta la macchina fotografica reflex se volete fare un buon tour fotografico.
Ci sono un po’ di cose che fareste bene a comprare prima di mettervi a camminare,
cose che servono per tenere al meglio la macchina reflex, senza rischiare di rovinarla prima ancora di scattare la prima foto, cose che servono per fare buone fotografie, come quelle che vedete sul web o sulle riviste.

Custodia per Macchina fotografica reflex

Avere una custodia è importantissimo, non si sta sempre con la macchina fotografica in mano,
e tenerla nello zainetto di Decathlon non la mette al sicuro da urti.
La custodia, se non si usa uno zaino o una borsa per macchine fotografiche,
è il sistema più economico per proteggerla.
Costano poco e vi salvano da danni accidentali e costano poco, ce ne sono molte meno di 20€,
quindi, non vorrei ripetermi, ma costano poco e vi salvano la macchina fotografica,
compratela, senza se e senza ma, visto che costano poco.



 

Paraluce obiettivo per reflex

Un’oggettino veramente comodo soprattutto quando andate in giro per parchi e boschi è il paraluce.
Ogni obiettivo ha la sua misura, quindi non c’è un paraluce generico che va bene per tutte le macchine reflex.
Per gli obiettivi grandangolari serve un paraluce a farfalla, sono quelli con 2 o 4 alette,
quelle laterali più piccole di quelle superiori e inferiori,
Per i teleobiettivi invece si usano quelli a tubo.

Solitamente quando comprate un obiettivo di qualità trovate il paraluce nella scatola,
invece nelle confezioni delle reflex con kit di solito non ci sono,
e quindi dovete acquistarli separatamente.

Per comprare quello giusto senza errori guardate vicino la lente dell’obiettivo,
c’è scritto un numeretto che indica la larghezza dell’attacco a vite dell’obiettivo,
a quel punto dovete solo cercare il paraluce della stessa misura, adatto alla marca del vostro obiettivo,
o della macchina reflex.

Cavalletto per macchina fotografica reflex

Volete fare foto ai tramonti, alle albe, in posti in mezzo alla natura con la nebbia,
oppure scattare per fotografare i monumenti più belli o le piazze famose della vostra città?
Compratevi un cavalletto, soprattutto se siete alle prime armi, è veramente utile.
Ci sono fotografie che richiedono tempi di esposizione più lunghi di un 1/30 di secondo,
pose più lente a mano libera sono impossibili anche per un chirurgo.
Anche qui parliamo di cose che costano poche decine di euro e che vi faranno scattare foto da professionisti.

 

Monopiede per macchina fotografica reflex

Tra gli accessori utili per Reflex c’è il monopiede, e ora vi dico il perché.
Vi racconto la mia storia personale sulla prima volta che ho usato un monopiede.
Anni fa, da pischello, quando ancora le digitali non esistevano, sono andato a fotografare una gara di rally.
Usavo una Minolta con uno zoom Tamron 70-300mm.
Il giorno delle prove ho fatto un rullino da 36, con scatti da fermo e scatti in movimento,
l’ho sviluppato il pomeriggio stesso e incredibilmente le auto sembravano a fuoco ma il panorama era mosso come avessi scattato durante un terremoto.
Il fotografo vede che fissavo le foto e mi fa “guarda che anche le macchine so’ sfocate, guarda con la lente” allungandomi una lente d’ingrandimento.

Aveva ragione anche le macchine erano sfocate, poco ma erano sfocate, tutte foto da buttare.
Poi mi dice: “Ma che hai fatto ‘ste foto co la macchina a mano libera? E che sei un robot? Devi usà un monopiede, come fanno quelli che fotografano la formula 1, sennò tremi tutto, stai su un prato, stai a seguì na machina da corsa, come poi pretenne de movete preciso? Pe fa ste foto te devi move solo da’n verso!”
M’ha prestato il suo monopiede d’alluminio e la domenica ho scattato senza errori, tutte foto perfette!
Ecco a che serve il monopiede, e sapete quanto costa quello che ho io della manfrotto? 21 euro!
Volete rischiare di scattare foto sfocate con la vostra reflex per non spendere 20€ ?


 

Filtri neutri per fotografare con la Reflex

Due tipi di filtri che servono per 2 cose molto diverse.
Iniziamo dal filtro neutro.
Guardate questa foto

Fare foto lunga esposizione(se cliccate sulla foto andate su abfotografia dove vi spiega come fare foto così) 

I filtri neutri allungano l’esposizione, all’occhio sono vetri grigio ma molto trasparenti,
a seconda del colore, più chiaro o più scuro, si aumenta la durata dello scatto.
L’aumento è indicato con un numero, che è indicato dalla sigla ND.
ND1 vuol dire che aumenta di un grado, per esempio da 1/60 a 1/30,
ND2 di due gradi quindi da 1/60 a 1/5 e via dicendo.
Se vi domandate quanti gradi ci sono sappiate che ci sono filtri ND1000 e ND2000,
usati soprattutto nell’astronomia.

Per i tirchi che vogliono risparmiare ci sono filtri neutri regolabili da ND2 a ND400,
che usano i cristalli liquidi, ma la resa, a mio parere è più bassa del filtro singolo.
Sappiate che i filtri neutri si possono sovrapporre.
Con tris di filtri neutri ND2, ND4 e ND8 avrete un mare di combinazioni,
ricordate che se accoppiate un ND2 + ND8 non fa ND10, ma ND16.
Tutti insieme sarebbero: 2*4*8 = ND64.
Se pensate sia poco prendete uno scatto da 1/1000 e raddoppiate il tempo di esposizione 64 volte.
Io so che 1/1000 con un filtro N16 diventano 32 secondi.

Post Tagged with

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.